Skip to main content

Sesto San Giovanni – La Pro Sesto femminile tornerà in campo domenica per la sfida salvezza contro il Cittadella. Per fare un bilancio di questo primo scorcio di stagione, abbiamo fatto il punto con la centrocampista Giulia Grumelli, una delle giocatrici riconfermate dopo la stagione scorsa.

Giulia, inevitabile ripartire dalla sfida di Coppa Italia contro l’Inter. Quanto c’è da imparare quando si incontrano avversarie più quotate? 
“C’è sempre da imparare; siamo una squadra giovane e per tante di noi è un’esperienza nuova giocare contro avversari di Serie A. Affrontare l’Inter è stato stimolante, non guardiamo al risultato, ma alla prestazione”.

Domenica torna il campionato e arriva il Cittadella, match da non sbagliare…
“Vero, i tre punti sono fondamentali. Siamo consapevoli dei nostri miglioramenti, ma non bastano. Dobbiamo entrare in campo con la giusta mentalità”.

Vincere a Roma vi ha dato la giusta consapevolezza dei vostri mezzi?         

“Ancora più importante la vittoria mancata di un soffio contro il Palermo. Loro hanno pareggiato in extremis, quella partita ci ha fatto capire cosa ci mancava per portare a casa i tre punti, cosa che è avvenuta nella giornata successiva”.

É un campionato molto complicato rispetto allo scorso, il livello probabilmente si è alzato in questi anni…
“Penso di si, io avevo già fatto la Serie B nel 2019 con la Riozzese e devo dire che ho trovato un torneo molto più complesso, anche a livello fisico. Noi siamo giovani, molte ragazze sono al debutto, ma ci siamo, vogliamo salvarci”.

Serve anche la tua esperienza per la salvezza..

“Mi sono sempre messa a disposizione delle più giovani e del mister. Da centrocampo sono finita in difesa, gioco come terzino, ma è un ruolo che mi piace. Oltre a giocare a calcio, ho un lavoro e la settimana è davvero molto impegnativa. La stanchezza si fa sentire a fine settimana, ma i risultati positivi aiutano a superare tutte le difficoltà”.