Skip to main content

Sesto San Giovanni – Una sconfitta amara e immeritata per la Pro Sesto, che nel finale di gara paga a caro prezzo un errore individuale. Scapuzzi e compagni hanno disputato una gara di notevole intensità e spessore, dominando a più riprese un avversario con oltre il doppio dei punti in classifica. Nel finale di partita gli ospiti hanno fatto valere le qualità dei singoli, ma solo grazie ad un errore difensivo hanno trovato il punto decisivo.

La cronaca – mister di Gioia cambia modulo e interpreti rispetto alla vittoriosa trasferta di Trieste. In campo il modulo è un offensivo 3-4-3: davanti a Del Frate prendono posto Maldini, Caverzasi e Toninelli; a centrocampo spazio a Mazzarani sulla destra e Sala sulla sinistra, con Brentan e Gattoni al centro, mentre in avanti Ghezzi e Scapuzzi avranno il compito di innescare Grandi. Gli ospiti, attualmente al terzo posto in classifica, si presentano con un 4-3-2-1 in cui gli osservati speciali sono gli interpreti del reparto avanzato.

I  biancocelesti iniziano con personalità e piglio aggressivo: dopo 12’ ottimo break di Ghezzi, che trova Scapuzzi in verticale. Il capitano sposta il gioco a sinistra per l’inserimento di Grandi, che entra in area e con astuzia chiude il triangolo con il capitano sestese: sul tiro a botta sicura di quest’ultimo è  provvidenziale la deviazione con il corpo di Bergonzi. Poco dopo (13’) è Grandi a cercare la via del gol, ma il suo colpo di testa in tuffo trova attento De Lucia. La risposta degli ospiti arriva al 16’: controllo pregevole di Guerra in area sestese e girata rapidissima con il mancino, Del Frate risponde in angolo. La gara è davvero intensa: al 18’ altro spunto brillante di Scapuzzi, sul suo traversone dalla sinistra non riescono ad intervenire né Grandi né Ghezzi. Passa meno di un minuto e, sempre da sinistra, Gattoni e Scapuzzi lavorano un buon pallone per Sala: il centrocampista appoggia verso Brentan, che calcia dal limite e trova l’opposizione di Guidetti, forse con un braccio. Vibranti le proteste sestesi, ma il direttore di gara lascia proseguire l’azione, che termina con Grandi in gol ma in posizione di offside: il punteggio non cambia.

La Feralpi fatica a contenere la vivacità dei sestesi, e spende in rapida successione due cartellini gialli: sanzionati prima Balestrero e poi Castorani. Al 31’ Caverzasi si fa sorprendere da Miracoli, e lo atterra in corrispondenza del lato corto dell’area: punizione affidata a Guidetti, che calcia con il destro di forza ma appena sopra la traversa. La sfida resta equilibrata e intensa, piena di capovolgimenti di fronte: al 35’ cross di Corrado in area sestese, Scapuzzi libera. Al 39’ ospiti pericolosi con un guizzo di Siligardi, che si libera del marcatore diretto e serve in area rasoterra, Maldini spazza in angolo. Prima del duplice fischio del sig. Sfira c’è tempo per una splendida conclusione al volo di Scapuzzi, che incrocia di potenza col mancino un assist di Ghezzi: sfera che fischia alla sinistra di De Lucia.

Nessun cambio nella ripresa: il primo squillo è di Guidetti, che ci prova con il destro dal limite ma senza inquadrare lo specchio. La Pro non concede campo: al 52’ palla dalle retrovie che premia la fuga di Ghezzi a destra: dall’interno dell’area il 32 di casa colpisce di forza sul primo palo, De Lucia devia in corner. L’azione della pro resta vigorosa: bella giocata di Grandi sulla trequarti, Guidetti spende un giallo per trattenerlo.

Al 59’ proteste Pro Sesto: ennesimo spunto di Scapuzzi a sinistra, sul traversone in area cadono Grandi e Bacchetti, ma ancora una volta il sig. Sfira lascia proseguire senza intervenire. Mister Stefano Vecchi “legge” il momento difficile dei suoi, e pesca forze freschi in panchina: in campo Luppi ed Hergheligiu per Miracoli e Siligardi. Poco dopo mister Di Gioia risponde con Lucarelli e Marilungo per Sala e Grandi, autori entrambi di una prova di grande intensità fisica.

Al 70’ ottimo disimpegno difensivo di Mazzarani: palla per Ghezzi che ancora una volta sprinta in velocità nella metà campo avversaria, ma ormai esausto non riesce a servire Marilungo al limite dell’area avversaria. Con il trascorrere dei minuti la Feralpi riesce a guiadagnare qualche metro di campo: al 73’ spunto di Di Molfetta a destra  che evita Maldini e Mazzarani, ma la coppia centrale sestese chiude ogni varco al pericoloso inserimento di Guerra. Altre forze fresche in campo poco dopo: Marchesi e Giubilato rilevano Brentan e Maldini.

A 10’ dal termine brividi per la Pro: Hergeligiu calcia in corsa con il destro, tiro potentissimo ma fuori dallo specchio. Due minuti dopo break di Scapuzzi e contropiede sestese: palla a Marilungo che accarezza la sfera con il destro e prova a calciare, trovando l’opposizione della difesa gardesana. Nonostante il grande dispendio fisico, le due squadre continuano a cercare di superarsi: Di Molfetta – sestese di nascita – cerca la porta da fuori al minuto 84, pallone largo.

Minuto 87: Corrado scappa sulla corsia di sinistra e calibra il cross in area di rigore. Del Frate salta più in alto di tutti per la presa, ma non riesce a trattenere la sfera: Balestrero è in agguato e da due passi segna  il gol che porta in vantaggio gli ospiti gelando il Breda.

Nei 4’ di recupero Scapuzzi e compagni si gettano generosamente in avanti per cercare un meritatissimo pareggio, ma De Lucia dice no a De Sena all’ultimissimo istante.

Nonostante la sconfitta – immeritata per quanto visto in campo – la Pro raccoglie gli applausi dei suoi tifosi al termine della sfida: il pensiero va già al turno infrasettimanale di mercoledì, che vedrà i biancocelesti impegnati a Busto Arsizio.

PRO SESTO – FERALPI SALÒ 0-1 (0-0)
Marcatori:
87’ Balestrero

PRO SESTO (4-3-3) – Del Frate; Maldini (dal 74’ Giubilato), Caverzasi, Toninelli; Mazzarani, Brentan (dal 74’ Marchesi), Gattoni, Sala (dal 65’ Lucarelli); Ghezzi (dall’88’ De Sena), Grandi (dal 65’ Marilungo), Scapuzzi
A disp.: Bagheria, Adamoli, Capelli, Cerretelli, Capogna Gualdi, Ferrero
All.: Di Gioia

FERALPI SALÒ (4-3-2-1) – De Lucia; Bergonzi, Pisano, Bacchetti, Corrado; Castorani (dal 68’ Di Molfetta), Guidetti, Balestrero; Siligardi (dal 61’ Luppi), Guerra (dall’89’ Damonte); Miracoli (dal 61’ Hergheligiu)
A disp.: Liverani, Corradi, Farabegoli, Girgi, Porro, Salines, Zanini
All.: Vecchi

Arbitro: Bogdan Nicolae Sfira
Assistenti: Cravotta – Toce
IV ufficiale: Iannello

Note. Ammoniti: Balestrero (F), Castorani (F), Guidetti (F), Marchesi (P), Scapuzzi (P)