Skip to main content

Sesto San Giovanni – Una grandissima Pro Sesto vince anche contro il Piacenza e ritrova il successo al Breda dopo 448 giorni  dall’ultimo successo casalingo  dello scorso campionato contro il Lecco.

La cronaca – Pro che parte con il piede giusto e va subito in vantaggio: Sala pesca Scapuzzi, il capitano viene atterrato in area. È proprio lo stesso numero 10 a presentarsi dal dischetto e a infilare Pratelli. Per il capitano è il primo centro in questa stagione. Partita giocata prevalentemente a metà campo con poche occasioni. Gli ospiti ci provano con Rabbi, conclusione alta. Gattoni, al 35′, prova da solo a entrare in area, ma viene fermato all’ultimo. Nel finale di primo tempo il Piacenza guadagna un fallo dal limite dell’area: è Cesarini a riportare la gara in parità con una punizione chirurgica.
Nella ripresa ci riprova Scapuzzi, tiro deviato in corner. Pro che trova la ete del raddoppio con Capogna, ma l’arbitro annulla per una presunta situazione fallosa in area tra le proteste dei giocatori biancocelesti. Il gol è nell’aria: Sala avanza sulla sinistra e mette un gran pallone in area per Ghezzi che segna il gol del meritatissimo 2-1. Al 66′ il neoentrato Adamoli mette in difficoltà Pratelli con un tiro cross dalla sinistra. La Pro Sesto resiste fino alla fine e porta a casa un successo pesantissimo per la sua classifica in chiave salvezza.

Pro Sesto – Piacenza 2-1 (1-1)

Marcatori: 14′ Scapuzzi (PS), 43′ Cesarini (PI), 64′ Ghezzi (PS).

Pro Sesto (3-4-3): Del Frate; Pecorini, Toninelli, Maldini (dal 56′ Adamoli); Mazzarani, Gattoni, Brentan (dal 68′ De Sena), Sala; Ghezzi (dall’80’ Capelli), Capogna (dal 68′ Marilungo), Scapuzzi (dal 68′ Marchesi)
A disp.: Serra, Gualdi, Grandi, Caverzasi, Giubilato, Cerretelli
All.: Pasca

Piacenza (4-4-1-1): Pratelli; Parisi, Nava, Marchi, Giordano; Munari, Suljic, Castiglia, Gonzi; Cesarini, Rabbi
A disp.: Tintori, Galletti, Rillo, Cosenza, Tafa, Lamesta, Dubickas, Bobb, Marino, Armini, Luiz Giraldo, Raicevic
All.: Scazzola

Arbitro: Djurdjevic della Sezione AIA di Trieste
Assistenti: Severino e Laghezza
Quarto Ufficiale: Leotta

Note: Ammoniti: Maldini, Sala, Capelli e Serra (PS); Parisi e Rabbi (PI)
Recupero: 1’+5′