Skip to main content

Pro Sesto 1913 si vede costretta a precisare che nulla ha a che vedere con la vicenda che riguarda la squalifica del giocatore Martino Cominetti.

La nostra Società è stata citata nel Comunicato Ufficiale della FIGC esclusivamente perché al momento dell’azione legale messa in atto dal giocatore, il tesserato vestiva la maglia della Pro Sesto 1913. Tuttavia l’azione intrapresa riguardava una terza Società per la quale il calciatore era tesserato in precedenza.

Siamo stupiti dalla leggerezza con la quale alcuni organi di stampa si sono trovati a trattare argomenti importanti, coinvolgendo parti estranee alla vicenda, senza nemmeno leggere con attenzione le fonti.