Skip to main content

LegnagoAl Sandrini termina in parità tra  Legnago e Pro Sesto. La squadra di mister Donati passa in vantaggio al 13′ con Mbakogu che devia in porta un cross di Giani e raddoppia proprio con Giani venti minuti più tardi con una conclusione dalla distanza. La Pro Sesto accorcia le distanze con Fornito dal dischetto e rientra dagli spogliatoi con un piglio diverso. Al 71′ Toci la pareggia di testa segnando il gol del definitivo 2-2.

La cronaca – La partita si apre con vivacità da ambo i lati: al 4′ minuto ci prova Bruschi con una gran botta dalla distanza, Fortin trattiene; un minuto più tardi lato Legnago Giani mette in mezzo una palla insidiosa alla ricerca di Mbakogu, Giorgeschi anticipa di mestiere.

Dieci minuti più tardi il Legnago passa in vantaggio: Giani mette in mezzo una palla molto simile all’azione precedente e trova Mbakogu che questa volta riesce a deviare in porta segnando il gol dell’1-0.

Al 28′ altra occasione Legnago: Marianucci perde palla in fase di impostazione e lancia Mbakogu verso la porta difesa da Del Frate, il numero 90 a tu per tu con l’estremo difensore biancoceleste conclude a lato.

Un minuto più tardi occasionissima Pro Sesto: Fornito avanza e una volta al limite calcia in porta, Fortin fa un miracolo e devia in angolo.

Passano 5 minuti e il Legnago raddoppia: Giani calcia dalla distanza trovando l’angolino della porta difesa da Del Frate: è 2-0

Al 43′ Pelagatti atterra Toci in area, per l’arbitro è calcio di rigore: sul dischetto va Fornito che non sbaglia e accorcia le distanze.

Il primo tempo si chiude con il vantaggio del Legnago, al ritorno dagli spogliatoi nessun cambio e si riparte. La Pro appare più vivace e propensa all’attacco e inizia subito a proporsi alla ricerca del gol del pari.

Al 52′ Poli e D’Alessio rilevano Palazzi e Poggesi

Un minuto più tardi Giani si rende pericoloso con una conclusione rasoterra da fuori area: il pallone sfiora il palo, ma Del Frate era sulla traiettoria. Maurizii risponde a Giani e, sul capovolgersi dell’azione, prova una conclusione di controbalzo a incrociare: il pallone viene ribattuto dalla difesa veneta.

Al 62′ Giani si rende ancora pericoloso sulla fascia sinistra, riesce a evitare l’intervento di Maurizii e arriva a tu per tu con Del Frate: il numero 1 biancoceleste è bravissimo ad opporsi con il corpo e a evitare così il 3-1.

Due minuti più tardi altro giro di cambi per mister Angellotti: Florio entra per Gattoni, dolorante dopo un contrasto e Sereni rileva Bruschi.

Al 71′ pareggia la Pro Sesto: Maurizii  riceve un cioccolatino da Florio, crossa in area e trova la testa di Toci che non sbaglia e fa 2-2! Nei minuti successivi la Pro Sesto da la sensazione di poterla vincere e si propone in diverse occasioni verso l’area difesa da Fortin.

Dopo 4 minuti di recupero la partita termina in parità

LEGNAGO SALUS-PRO SESTO 2-2 (2-1)
Marcatori: Mbakogu 13′, Giani 33′, Fornito 45′ rig., Toci 71′

Legnago Salus – Fortin, Viero (dal 75′ v) , Pelagatti, Baradji, Zanetti, Giani (dal 75′ Svidercoschi), Muteba, Boci (dal 59′ Van Ransbeekck) , Zanandrea, Martic, Mbakogu (dal 59′ Rocco)
A disp.: Tosi, Mazzali, Sbampato, Motoc, Travaglini, Sambou, Ruggeri, Casarotti, Noce, Buric, Franzolini
All.:
Massimo Donati

Pro Sesto – Del Frate; Marianucci, Toninelli, Giorgeschi; Poggesi (dal 52′ D’Alessio), Palazzi (dal 52′ Poli), Gattoni (dal 64′ Florio), Fornito (dal 96′ Bussaglia), Maurizii; Bruschi (dal 64′ Sereni), Toci 
A disp.:
Formosa, Caverzasi, Iotti, Mapelli, Basili, Kristoffersen, Barranca
All.: 
Daniele Angellotti

Note. Ammoniti: Poggesi, Muteba, Pelagatti, Maurizii, Martic, Maurizii

Recupero: 1′ + 4′

Arbitro: Gabriele Restaldo della Sezione AIA di Ivrea
Assistenti: Vincenzo Andreano della Sezione AIA di Foggia– Umberto Galasso della Sezione AIA di Torino
Quarto Ufficiale: Giovanni Castellano della Sezione AIA di Nichelino