Skip to main content

Meda – Nel posticipo della 31a giornata scendono in campo al Città di Meda Renate e Pro Sesto. Quasi 100 i tifosi sestesi a Meda a sostegno dei biancocelesti.

Il primo squillo del match arriva al 3′ minuto con Currarino che conclude da buona posizione verso il secondo palo: il pallone esce a lato.

Al 10′ incursione di Maurizii sulla fascia sinistra: il numero 3 crossa in mezzo alla ricerca di Un compagno ma, dopo una serie di rimpalli, viene atterrato Bruschi in area; per l’arbitro è calcio di rigore.

Si presenta sul dischetto proprio Bruschi che calcia con potenza ma centralmente, Ombra devia in corner con gli arti inferiori.

Passano 10 minuti e il Renate si propone in attacco: Giorgeschi e Toninelli si difendono con qualche brivido.

Al 35′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Sorrentino incorna verso la porta da distanza ravvicinata: miracolo di Del Frate che salva lo 0-0. Un minuto più tardi, ancora Renate, ancora con Sorrentino che arriva al limite dell’area e calcia: il pallone viene deviato da un difensore biancoceleste in corner.

Passano tre minuti e la Pro si rende pericolosa con un’azione corale: Maurizii avanza sulla fascia sinistra e mette in mezzo palla, riceve Poggesi al limite dell’area e scarica per Gattoni sulla destra; il capitano crossa in mezzo per Basili, ma il centravanti romano classe 2004 viene contrastato da un difensore nero-blu e non riesce a trovare l’impatto con il pallone.

Il primo tempo si chiude a reti inviolate non senza rimpianti per la Pro Sesto.

Il secondo tempo si apre con la Pro in avanti: Bruschi imposta sulla trequarti e appoggia il pallone a Poggesi, il numero 6 va sul fondo e crossa verso il secondo palo dove trova Maurizii che di testa conclude in porta, la conclusione è precisa ma troppo centrale, Ombra trattiene.

Dopo 9 minuti dall’inizio della ripresa la Pro continua a proporsi in avanti, questa volta è Marianucci che pennella in verticale alla ricerca di Basili: il numero 9 biancoceleste ci prova di testa, ma in volo viene contrastato da un difensore avversario. Il pallone finisce tra le mani di Ombra.

Quasi al 60′ doppio cambio da ambo i lati: Angellotti inserisce Barranca e Florio per Palazzi e Bruschi, mentre nel Renate Esposito e Paudice rilevano Currarino e Procaccio.

Due minuti dopo il suo ingresso, Florio si inserisce tra due difensori, raccoglie il cross di Poggesi e calcia in porta al volo battendo Ombra: la Pro è in vantaggio.

I biancocelesti  vogliono il raddoppio e si rendono pericolosi più volte in ripartenza: prima con Florio che viene fermato dal guardalinee, poi con Basili che arriva a calciare, ma trova la risposta di Ombra in due tempi.

L’arbitro concede 6 minuti di recupero.

Sul finale brivido Pro Sesto: il Renate segna ma in fuorigioco, l’arbitro annulla il gol.

Il match termina 1-0 per la Pro Sesto.

RENATE-PRO SESTO 0-1 
Marcatori: Florio 62′

Renate – Ombra; Possenti, Procaccio (dal 57′ Paudice), Alcibiade, Baldassin, Currarino (dal 57′ Esposito), Acampa (dal 67′ D’Orsi), Bosisio (dall’83’ Anghileri), Vassallo (dall’83’ Pinzauti), Bocalon, Sorrentino
A disp.: Fallani, Gasperi, Ghezzi, Alfieri, Tremolada, Auriletto, Vimercati, Bracaglia
All.:
Alberto Colombo

Pro Sesto – Del Frate; Toninelli, Marianucci, Giorgeschi; Poggesi, Sala (dall’83’ Mapelli), Gattoni, Palazzi (dal 59′ Barranca, dal 71′ Bussaglia), Maurizii; Bruschi (dal 59′ Florio), Basili (dal 17′ D’Alessio)
A disp.:
Formosa, Caverzasi, D’Alessio, Iotti, Mapelli, Bussaglia, Bahlouli, Kristoffersen, Sereni
All.:
Daniele Angellotti

Note. Ammoniti: Toninelli, Giorgeschi, Palazzi, Currarino, Esposito

Recupero: 0’+6′

Arbitro: Davide Gandino della Sezione AIA di Alessandria
Assistenti: Francesco Tagliaferri della Sezione AIA di Faenza – Andrea Romagnoli della Sezione AIA di Albano Laziale
Quarto Ufficiale: Angelo Davide Lotito della Sezione AIA di Cremona